Incontro sulla Naprotecnologia

PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UN INCONTRO SULLA NAPROTECNOLOGIA, NUOVO METODO CONTRO L'INFERTILITÀ

Le difficoltà di concepimento sono sempre più diffuse. La Naprotecnologia, sviluppata negli Stati Uniti dal prof. Thomas Hilgers, è un nuovo metodo naturale che cura l’infertilità e in generale la salute delle donne, diagnosticando tempestivamente molte malattie con avanzate tecniche chirurgiche endocrinologiche e farmacologiche. E’ un trattamento che cerca ed elimina le cause del problema in modo etico, rispettando la dignità e la vita.

Il 20 febbraio 2013 a Milano ha avuto luogo il primo incontro italiano sulla Naprotecnologia, un nuovo metodo naturale per la cura dell’infertilità e la salute della donna, organizzato dalla Casa Editrice Mimep-Docete delle Suore Loretane in collaborazione con il Comitato Cattolici Civiltà dell’Amore. Sono intervenuti ginecologi e specialisti italiani e stranieri, che da tempo studiano e utilizzano la Naprotecnologia per aiutare le coppie a concepire figli. L’incontro ha presentato le caratteristiche, le metodologie e i vantaggi di questo metodo, che è naturale ma non per questo semplice o semplicistico perché basato su ricerche approfondite e cure farmacologiche, endocrinologiche e chirurgiche.

Ha dato inizio agli interventi la dr.ssa Raffaella Pingitore (medico naprotecnologo, specialista in ostetricia, ginecologia e chirurgia, e formatrice Teen Star, Lugano, Svizzera) che ha spiegato su cosa si basa la novità della Naprotecnologia, indicando le differenze di questo metodo rispetto agli altri metodi naturali e alla fecondazione in vitro. Tale metodologia analizza i marcatori del ciclo: ossia le perdite ematiche e il muco cervicale. La Naprotecnologia si basa sull’analisi sistematica a approfondita del muco, dalla cui osservazione si scoprono le cause di infertilità e altre anomalie. La Naprotecnologia, infatti, non è solo un aiuto per il concepimento ma anche per far fronte a problemi ormonali, organici e a molte sindromi legate al ciclo. La donna impara a conoscere la propria fertilità, poiché essere fertile non significa avere le mestruazioni regolari, ma avere l’ovulazione.

Il dr. Maciej Barczentewicz (medico naprotecnologo, specialista in ginecologia e ostetricia, consulente di Bioetica per l’Episcopato polacco, e presidente dell’Istituto Giovanni Paolo II per la Cura dell’Infertilità della Coppia, Lublino, Polonia) ha affrontato il tema dell’infertilità come malattia cronica multi-fattoriale riportando casi concreti di coppie con differenti difficoltà ad avere bambini. La Naprotecnologia si basa su un approccio multifattoriale al problema cronico dell’infertilità poiché essa è una conseguenza di più cause e non dipende da un’unica condizione acuta. Solo con questo approccio si ha la possibilità di un miglioramento, a differenza della fecondazione in vitro che agisce solo in prospettiva di una risoluzione immediata (e la sua efficacia non è assolutamente certa) e non definitiva.

Con la Naprotecnologia vengono presi in considerazione tutti i possibili fattori come il basso livello di ormoni, la dieta e l’alimentazione, il muco limitato, fattori genetici etc…; successivamente si adottano le cure specifiche al caso.

La relazione della dr.ssa Małgorzata Mąsiorska (istruttrice del Modello Creighton, pedagoga, coordinatrice di Voci Cattoliche Polacche, portavoce dell’iniziativa civica europea “Uno di Noi”, Varsavia, Polonia) ha chiarito il ruolo fondamentale, nell’ambito della Naprotecnologia, dell’istruttore che segue la coppia e spiega alla donna come osservare i marcatori del ciclo mestruale.

La dr.ssa Serena Del Zoppo, (specializzanda ginecologa presso l’ospedale Fatebenefratelli di Milano) ha presentato il Progetto SERENITA’, che intende aiutare le coppie che da un anno o più ricercano una gravidanza senza successo, utilizzando la capacità delle donne di osservare i propri sintomi.

A chiusura dell’incontro, il dr. Michele Barbato (primario di Ostetricia e Ginecologia presso l’ospedale di Melegnano, provincia Milano), da quarant’anni impegnato nello studio dei metodi naturali, ha parlato del Progetto FEDRA che ha lo scopo di creare una base di lavoro comune e un unico linguaggio europeo da applicare ai metodi naturali per ottenere maggiori e migliori risultati.

Straordinaria è stata l’affluenza, con più di 80 partecipanti tra ginecologi, medici, associazioni e persone provenienti da tutta Italia: dalla Lombardia, dalle Marche, dal Lazio, dalla Campania, dalla Liguria, dal Piemonte, e persino dalla Sardegna. Si tratta di una partecipazione attenta e interessata alla diffusione e all’utilizzo anche in Italia della Naprotecnologia, nata con il prof. Thomas Hilgers negli Stati Uniti e al momento diffusa con successo in Irlanda e Polonia. La nostra grande soddisfazione è stata la decisione di una ginecologa di fare il corso per diventare medico naprotecnologo e la richiesta di due giovani ostetriche di poter seguire il corso per diventare istruttrici del Modello Creighton. Questo desiderio di persone giovani, aumenta la speranza e la concreta possibilità di accogliere e sviluppare anche in Italia un metodo naturale, efficace ed etico, per vincere l’infertilità.

About the author

Comments

  1. Vorrei essere aiutata. Ho 45 anni e non riesco a rimanere incinta. Cosa posso fare? Ho una minima possibilità di farcela? Grazie di cuore. Maria

    1. Ecco qui alcuni indirizzi di medici che sono specializzati in Naprotechnologia.
      Basta mettersi in contatto con uno di loro, quello che si trova più vicino a lei.

      Lo studio dove si può trovare l’aiuto nella specialità della NaProTechnology:

      Dott. Michele BARBATO (LOMBARDIA)

      cell. 3395335692

      riceve presso:

      Vimercate, Via Mazzini 25, tel. 0396081590

      Milano, Clinica Columbus, tel. 02480801

      Ospedale di Melegnano, tel. 02 98052274

      Dott.ssa Serena DEL ZOPPO (LOMBARDIA)

      cell. 3494739695

      serenadelzoppo@libero.it

      Milano, Clinica Columbus Tel 02480801

      Como, CDC-New Tel 031262136

      Dott.ssa Rosanna FORNARO (LOMBARDIA)

      Milano, via Vittorio Colonna 37

      cell. 330725066

      tel. 02/466305

      Dr Maria Elzbieta KONECKA (ROMA)

      cel 333 426 6581

      ginkonecka@gmail.com

      SVIZZERA (cantone italiano)

      Dr.ssa med Raffaella Pingitore

      FMH Ginecologia ed Ostetricia

      Clinica LUGANESE Moncucco

      via Soldino 5, 6900 Lugano

      Telefono 0041(0)91 923 38 18

      email: info@raffaellapingitore.ch

      Dr.ssa med Elisabetta FIORE

      FMH Medicina Interna Generale

      Via Can. Riccardo Induni 2

      6833 Vacallo – Svizzera

      tel. 0041(0)91 683 56 32

      email: fiorelisabetta.doc@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.