Diario della Felicità 3

10,00 

Testimoni di amore genuino. Una finestra aperta sul Cielo

ISBN 978-88-8424-713-1

Autori: sr. Dolores Boitor, Cacilia Galatolo

Pagine: 208

Descrizione

Ti sei mai chiesto qual è il senso della vita? Che cos’è la felicità e come raggiungerla? Questo terzo volume della collana “Diario della Felicità” ti racconta la vita di quattro ragazzi, che potrebbe ispirarti nella ricerca della felicità, quella vera.
Marianna, Marco, Giulia e Claudio hanno sognato alla grande e non si sono mai fermati nella ricerca del vero senso della vita. Quattro storie che hanno molto da dire soprattutto ai più giovani che si rivolgono all’esistenza con quella speranza carica di sogni, tipica della loro età.

La felicità sta dentro questi racconti, tra le pagine dei loro diari, nelle loro espressioni più significative qui riportate. Vuoi sapere in che modo l’hanno trovata? Leggi questo diario della felicità e lo scoprirai.

Autori:
sr. Dolores Boitor è una suora della Congregazione della Beata Vergine Maria di Loreto. Insieme alle sue consorelle gestisce la casa editrice Mimep Docete. Ha studiato Comunicazione Istituzionale della Chiesa presso la Pontificia Università della Santa Croce a Roma.
Cecilia Galatolo Nata in Ancona il 17 aprile 1992. Diplomatasi al Liceo Classico Vittorio Emanuele II di Jesi (AN), ha proseguito gli studi nella facoltà di Comunicazione Istituzionale della Chiesa, presso la Pontificia Università della Santa Croce (Roma), dove si è laureata.

Chi sono i quattro ragazzi?

Marianna Boccolini
Vicina ai compagni più timidi, più soli, più emarginati, Marianna insegna che la vita ha senso solo se sappiamo amare. Volata in Cielo a 18 anni nel 2010, è di grande ispirazione per giovani e adulti, anche oltre il confine italiano. Per lei era importante che i ragazzi a scuola sapessero mettere l’amicizia e non la competizione al primo posto. Diceva: “Non serve avere tutti nove se poi non ci vogliamo bene tra noi: non basta essere belle teste, bisogna essere belle persone”.

Marco Bettiol
“Carissima mamma, raffinato fiore del mio giardino, luce e gioia del mio sguardo. È il primo anno che posso parlarti dopo otto di silenzio e ti dico che il mio cuore è gonfio d’amore per te”. Sono le prime parole che Marco Bettiol, segnato da una grave disabilità, riesce a mettere per iscritto all’età di 8 anni, dopo un’infanzia passata senza poter esprimere ciò che pensa. Non potrà mai parlare, ma sarà chiamato “il poeta del liceo”, per la profondità dei pensieri che è in grado di comunicare attraverso la tastiera. Lascerà questa terra il 15 ottobre 2010.

Giulia Gabrieli
“Il fatto è che la gente ha paura della malattia, della sofferenza. Ci sono molti malati che restano soli, tutti i loro amici spariscono, spaventati. Non bisogna avere paura!”. Sono parole di Giulia Gabrieli, giovane morta di cancro a soli 14 anni, che ha lasciato dietro di sé una scia di speranza, di gioia, di fiducia nella vita. Ha vissuto la malattia con la certezza di non essere sola e sapeva che la sua storia poteva avere solo un lieto fine.

Claudio Contarin
“Ci sono momenti in cui pare di avere una montagna sulle spalle (…) momenti in cui non si sa dove appigliarsi, eppure la risposta è quello che tu ci hai dato tempo fa: la fede”, in questo abbandono fiducioso tra le braccia di Dio, che affettuosamente chiamava “Papà”, ha vissuto la sua breve ma ricca esistenza Claudio Contarin, un giovane nato e cresciuto nel vicentino, nato in Cielo l’8 febbraio 2008. La sua vita spirituale intensa può risvegliare anche in noi la sete di Dio.

Informazioni aggiuntive

Peso 300 g
Dimensioni 14 × 20,5 cm

Ti potrebbe interessare…

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.