ISBN 978-88-8424-473-4

Autore: Giampiero Pizzol

Pagine: 80

Leggi un estratto dal libro:

Disponibile anche in formato digitale (epub e kindle)

 8,00

Ogni genere di teatro può interrogarci sul senso ultimo della vita. Quando si parla di “teatro sacro” si tratta non solo di porre domande, ma di dare risposte e proporre testimoni.

Il testo scritto da Giampiero Pizzol è ambientato nell’anticamera del Sinedrio. Durante la Pasqua, a Gerusalemme, si incontrano in attesa di testimoniare al processo di Gesù, un uomo con un bastone e un paio di occhiali scuri e una donna con un secchio d’ acqua al collo: sono il cieco nato di Gerico e la Samaritana di Sichar.

L’esaltazione scanzonata del cieco, entusiasta di poter ora guardare il mondo contagia lo spettacolo di infantile allegria. Vista con gli occhi di un cieco risanato l’umanità mostra tutto il suo lato più luminoso. Infatti l’ allegria del cieco porta in tutto il testo una vena di comicità irrefrenabile.

E’un Vangelo popolare in cui le storie si intrecciano tra il reale e il possibile, una trama di fatti e parole che fa ridere e piangere, diverte e commuove.

Il testo dello spettacolo vincitore della prima edizione de I teatri del Sacro-Federgat Fondazione Comunicazione e Cultura Servizio Nazionale per il Progetto Culturale della CEI. Nel teatro sacro c’è la possibilità per lo spettatore di sorprendere non soltanto i segni della presenza divina, ma persone vive che nelle difficoltà del loro tempo hanno testimoniato con parole e opere, con carne e sangue la loro fiducia in Dio. Il teatro li “rappresenta” cioè li rende presenti oggi cercando di coinvolgere il pubblico e il lettore del testo in un evento che va oltre il teatro e arriva fino alla vita e al destino di ciascuno di noi.

Autore: Giampiero Pizzol Attore, regista e originale autore di opere in prosa e in musica, monologhi e fiabe. Nel 2004 partecipa a Zelig off con un suo personaggio, scrive oltre 50 fiabe teatrali per ragazzi tra cui I musicanti di Brema con cui vince il premio ETI Stregatto 2004. Vince poi il festival del teatro sacro con Il Vangelo visto da un cieco nel 2009 e nel 2011 con Lazzaro vieni dentro.

Peso 100 g
Dimensioni 12 × 19 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il Vangelo visto da un cieco”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.