Recensioni “Tutto procede come imprevisto”

I lettori ci scrivono...

Recensione di una coppia di sposi:

Innanzitutto sei un genio delle storie d’amore!!! So che il tema importante è la preziosità della vita, ma la storia d’amore ci sta sempre! A parte gli scherzi, davvero è bellissima. Non è melensa, altrimenti non penso mi emozionerei io e anche A.! Bello che lui non è sempre stato perfetto, rende tutto più reale. E bello che lei sappia rinunciare a lui! Quasi fosse un passaggio da fare in ogni storia d’amore, quello di saper perdere, non possedere.

Su come scrivi…mi piace moltissimo che spesso anticipi delle cose della storia perché non mi fa stare nella pelle dalla curiosità e così si finisce per leggere in brevissimo tempo il libro!

Poi non so perché ma nelle tue storie riesco tantissimo a immaginare. Ho proprio in mente l’appartamento del primo libro e in questo la cappella, il bar.
Mi sono chiesta a cosa sia dovuto e penso che paradossalmente sia la mancanza di dettagli la cosa geniale. Non ti dilunghi a fare minuziose descrizioni dei posti o a far capire che hai studiato la geografia della città e metti le vie giuste ecc. Dici quel che serve e così lasci ognuno la libertà di immaginare le scene svolgersi nei luoghi che conosce. È stupendo, sopratutto perché i tuoi libri per me sono anche un incontro con Dio. Lo sono per me ma penso per tanti altri… non è solo la storia romantica… o meglio: è anche una storia romantica con Gesù questo libro! Lui che conquista lasciandoti libero, non giudicandoti ma lasciandosi incontrare… come non innamorarsi?
Rispetto ai luoghi ovviamente Assisi e la tomba di Gianna li hai descritti con più dettagli e hai fatto bene perché viene voglia si andarci!

Sui temi a noi cari della difesa della vita e della castità: sei stata molto delicata ma precisa. Penso sia geniale l’idea di lei che è prolife ma poi si trova in difficoltà perché sposta il problema dalla logica “io sono pro- tu sei contro”, una battaglia ideologica sterile. Fai capire che nella vita non è questione di avere le convinzioni giuste, ma di avere qualcuno che ti ama (anche solo come amico) e conoscere Dio. Lui fa la differenza di fondo. Il libro mette anche in guardia dall’essere giudicanti e toglie tante false immagini sui cristiani!

È bello come parli dell’adozione, come parli della maternità, come Gaia perdona le amiche e i genitori! La scena di lei dal medico di base è magistrale, è esattamente così che parlano molti medici!!

Bene che dire…aspettiamo il film (A. dice che è perfetto x un film 🙂 ).

In ultimo da amica ti dico che mi stupisce il Signore di come ti abbia chiesto di mettere in pratica ciò che hai scritto. Quasi come a dire: queste cose tu non è che le dici e basta, le vivi proprio! Infatti per me tu e tuo marito avete avuto lo stesso stile
e con il piccolo A.: senza giudicare nessuno, ma portando avanti la verità con semplicità con tutte le sue conseguenze.

Grazie amica, questo libro ti è già costata una piccola “persecuzione” e forse ce ne saranno altre. Ma chi è umile (e i giovani in genere lo sono) trarrà tanto tanto bene da questo libro.

Ti abbraccio forte
F.

Recensione di L, una ragazza di 28 anni

Recensione di A. (30 anni)

Recensione di M. C. Insegnante di religione

Recensione di Lucrezia

Ho appena finito il libro. È bellissimo, straordinario. Anche se non sono incinta, ho pianto quasi tutto il tempo Guarda che non mi era mai capitato, neanche con i libri che leggo come ‘letture spirituali’, di vivere la lettura come preghiera. Il tuo libro mi ha fatto vivere questa meravigliosa esperienza. L’argomento è complesso, e lo hai trattato con una profondità straordinaria, ma comunica tanta gioia, perfetta Letizia. Ti sono grata per lo splendido regalo, non immagini quanto mi abbia fatto riflettere quello che ho letto. Il racconto del rapporto madre-figlia è più che uno sfondo narrativo, ed è molto bello e importante. Grazie grazie grazie. Sei unica!!! Preparati a venire a Napoli per una presentazione. P.s. Sono al mare con i ragazzi, e l’ho letto tra la spiaggia e la piscina!