Venerdì I settimana – Chiunque si adira contro il prossimo è come se lo uccidesse, in una certa forma, dentro il proprio cuore

Quaresima giorno per giorno
Quaresima giorno per giorno
Venerdì I settimana - Chiunque si adira contro il prossimo è come se lo uccidesse, in una certa forma, dentro il proprio cuore
/

Se vogliamo che la nostra giustizia sia più grande di quella degli ipocriti, che dicono una cosa e ne fanno un’altra diametralmente opposta, dobbiamo convertire la nostra ira in energia positiva capace di dare vita invece di toglierla.Come farlo? Attraverso la misericordia di chi considera se stesso un debole peccatore capace di cadere negli errori più gravi. Solo chi è cosciente della propria debolezza potrà capire la debolezza di un altro e davanti alle manifestazioni di tale debolezza reagirà con parole di misericordia invece che con parole di condanna.


Alcune domande di aiuto per la meditazione personale:

° Perché mi riempio di ira contro chi mi è antipatico?

° Quale è il primo pensiero che ti viene in mente al vedere qualcuno sbagliare?

° Come vorresti che gli altri ti trattassero quando sbagli?


Proposito del giorno: non adirarti oggi contro nessuno.

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.