Maggio: il mese di allenamento spirituale nel cammino di salvezza

Il mese di maggio è il mese dedicato alla Madonna. È il più bel mese dell’anno, quando la natura fiorisce e il cuore dell’uomo si riscalda alla luce splendente del sole. Maggio è il mese più bello come Maria è la donna più bella.

Il mese mariano è tra i più importanti nella vita del cristiano. È il periodo in cui la preghiera e i pensieri sono rivolti alla Madre di Gesù. Si prega Maria perché la Vergine ha un legame diretto e indissolubile con suo Figlio Gesù. Nei vari luoghi del mondo sono presenti molte magnifiche tradizioni legate alla celebrazione del mese mariano. La gente si incontra nei cortili delle case, davanti alle statue di Maria, per pregare insieme il santo Rosario, cantare le litanie lauretane, per le necessità del mondo intero.

Questo mese è per noi una buona opportunità per fare posto a Maria nella vita affinché la nostra fede ritrovi il suo asse autentico. Ci affidiamo a Maria e poniamo tutto il nostro essere nelle sue mani. Ella è la Donna dell’Apocalisse che ha vinto la bestia, è la “porta del Cielo” e il vaso in cui Dio ha riversato tutte le grazie per il mondo. Come non rivolgerci a Lei, alla Madre di Dio che ci ama come suoi figli?

Allora ci chiediamo: in che modo vivere bene il mese mariano, perché possiamo ottenere le grazie necessarie per la nostra salvezza?

Prima di tutto dobbiamo pregare. La preghiera mariana più bella è il santo Rosario. È una preghiera antica, tra le più recitate nella vita di un cristiano. Attraverso il santo Rosario meditiamo i misteri della vita di Maria e di Gesù, cominciando dall’Annunciazione dell’Arcangelo Gabriele, attraverso i misteri della vita, morte e risurrezione di Gesù fino alla sua ascensione al Cielo e alla coronazione di Maria come Regina del Cielo e della terra. Il santo Rosario racchiude nei suoi misteri tutta la storia della redenzione. Muovendo il dito sulla corona del rosario e pregando i Padre nostro e le Ave Maria, ci incamminiamo sulla via della salvezza. Allora capiamo perché il santo Rosario è una preghiera potentissima che compie miracoli nella nostra vita quotidiana.

Un’altra salutare abitudine da custodire durante il mese di maggio è la partecipazione quotidiana alla santa Messa. L’Eucaristia è il luogo privilegiato della presenza di Gesù nel mondo. E dove c’è il Figlio, lì è presente anche la Madre. Siamo invitati da Maria a vivere la santa Messa insieme a Lei, a seguire suo Figlio sulla via del Calvario, così come lo ha fatto Lei duemila anni fa. La Madre ci insegna a stare vicini a Cristo nella sua passione, morte e risurrezione. E se siamo nella grazia divina, ci invita anche ad accogliere Gesù Eucaristico nel nostro cuore, così come Ella lo ricevette tra le sue braccia materne dopo la deposizione dalla croce.

Come si vede, la vita intera di Maria conduce a Gesù. Tutte le preghiere che rivolgiamo alla Madre passano attraverso le sue mani, davanti al trono di Dio. Però il mese mariano non si può ridurre solo all’intensificazione della preghiera. Siamo anche invitati a vivere le virtù della Madonna. Il figlio imita la madre in tutto, mette in atto quello che vede fare alla madre. Vivendo la nostra vita cristiana sull’esempio di Maria, imitando le sue virtù, possiamo arrivare più in fretta alla nostra santificazione. Meditiamo sulla vita della Madre e viviamo la nostra quotidianità così come l’ha vissuta Lei.

Allora capiamo perché il mese di maggio è il più bello tra i mesi dell’anno. È un tempo santificato dalla Madonna, un periodo in cui far fruttificare le nostre azioni e allenarci spiritualmente alla scuola delle virtù di Maria. “Mettiamocela tutta” da parte nostra perché questo tempo non passi senza lasciare una traccia salutare e duratura nei nostri cuori.

Sei stai cercando qualche libro di spiritualità mariana, qui ti propongo alcuni.

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.