Detti e fatti dei padri del deserto

7,00 

ISBN 978-88-8424-686-8

Pagine: 416

Descrizione

Dopo la legalizzazione del cristianesimo nel 313, alcuni asceti, si rifugiarono nei deserti di Scete e Nitria, di Palestina e Siria, “a lottare per tutte le morti”: la morte del corpo, la morte della stessa mente per “diventare costantemente viventi con Dio nel silenzio”.

Un silenzio radicale rotto solo da alcuni loro detti, raccolti da discepoli e pervenuti a noi. Le loro parole, massime di vita radicali e paradossali, diventano i Detti e fatti dei Padri del deserto.

Il libro rappresenta un classico della spiritualità cristiana e un documento storico del monachesimo sviluppatosi nel deserto egiziano fin dai primi secoli del cristianesimo.

L’anonimo compilatore del V secolo raccolse in modo organico gli apoftegmi circolanti al suo tempo in due serie, di cui la principale è quella alfabetica (Alphabeticon).

Informazioni aggiuntive

Peso 180 g
Dimensioni 9.5 × 14.5 cm

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.